Ambiente, da Cavalese un appello a più voci alla responsabilità condivisa. Dal vescovo Lauro un “inno al limite”

Dal sito della Diocesi

“Non parliamo di calamità naturale. Vaia ha delle precise responsabilità umane e collettive: surriscaldamento della Terra e una gestione della nostra vita dove l’ambiente viene saccheggiato e strumentalizzato. Così Stava, non è stata una fatalità ma ha precise responsabilità: interesse economico, trascuratezza. E così il Cermis è esibizionismo, protagonismo, prove di forza per cui uno è nella misura in cui impatta l’aria”.


A Cavalese, sotto il teatro tenda allestito per celebrare i vent’anni della locale centrale di Bioenergia Fiemme le parole dell’arcivescovo Lauro tagliano l’aria nel dopocena di venerdì 19 luglio. Una serata ricca di stimoli con l’intervento di sette voci sotto l’unico titolo: “Tutto merita una seconda possibilità”. Nel giorno dell’anniversario della tragedia di Stava, raccontata su palco da Carlo Dellasega, vicepresidente della Fondazione Stava 1985, è risuonato sotto chiavi diverse un appello condiviso per una diversa gestione ambientale. Dall’approccio etico-spirituale di don Lauro a quello scientifico di Francesco Salamini, Marco Della Rosa e Annapaola Rizzoli, dagli stimoli dell’antropologo Annibale Salsa e del direttore della centrale di Bioenergia Andrea Ventura all’entusiasmo della giovane altoatesina Ariane Benedikter, premiata di recente dal Capo dello Stato per il suo impegno ambientalista.
Nella conclusione dell’arcivescovo Lauro l’ideale sintesi della serata: “Rispondere di sé è molto appagante. Dove c’è responsabilità c’è grandezza, capacità di mandare in onda parole abitate. La creazione è il luogo dello stupore, il luogo delle domande perché vi impari che tu non sei il tutto, ma che è bello essere frammenti, essere parte e non il tutto. Il mio è un inno al limite. E finiamola con la tentazione di camminare con uno specchio davanti e farci dettare l’agenda da uno schermo. Torniamo a interagire e parlarci”.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email